Spezia-Juventus, da Chiesa a Rabiot | Le valutazioni di Allegri

La Juventus batte lo Spezia e trova la prima vittoria in campionato: le parole a fine gara di Allegri che commenta anche le prestazioni di Chiesa e Rabiot

Juventus, Allegri mischia le carte contro lo Spezia: le formazioni UFFICIALI
Allegri © Getty Images

La Juventus ritrova il sorriso conquistando la prima vittoria in campionato. La squadra di Massimiliano Allegri ha infatti superato per 3-2 lo Spezia al termine di una gara combattuta e ricca di occasioni. Un successo ‘sporco’ e sofferto, arrivato grazie alle reti di Kean, Chiesa e de Ligt, giocatori finiti sotto la lente d’ingrandimento in questo inizio di stagione. I bianconeri salgono così a quota 5 in classifica in attesa della Sampdoria il prossimo weekend.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, Spezia-Juventus 2-3: decisivo Pellegri | Il tabellino  

Il successo rende felice anche Allegri che ha commentato i tre punti a Dazn: “Il successo di misura è una fortuna, altrimenti avremmo pensato di aver risolto tutti i problemi“. Poi aggiunge: “Ci sono da migliorare tante cose nelle scelte sull’ultimo passaggio e sui tiri in porta“.

Juventus Chiesa Chelsea
Chiesa © Getty Images

Spezia-Juventus, le parole di Allegri

Sull’analisi della partita dichiara: “Abbiamo giocatori tecnici ed esigo più attenzione quando abbiamo palla al piede. A livello difensivo abbiamo rischiato un paio di volte a campo aperto“.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, rinnovo Dybala e Chiesa | Doppio annuncio di Nedved 

L’attenzione si sposta poi sui singoli: “Non mi aspettavo risposte da Chiesa, così come da nessun’altro“, dice Allegri. Poi aggiunge: “Mi ha chiesto il cambio perché gli si stava indurendo di nuovo il flessore”. Le sue riflessioni si spostano poi su Rabiot, ancora a secco di ‘bonus’ in questo avvio di stagione: “Dovrebbe fare dieci gol, non cinque o sei. Deve migliorare i tempi di inserimento e nel tiro, deve spaccare la porta quando arriva lì“.