Si complica il ritorno di Pogba alla Juventus: il Governo ‘dice no’

Da tempo la Juventus sogna il ritorno di Paul Pogba in bianconero, ma ora i piani si complicano: ‘colpa’ del Governo

Non c’è tregua in questa fase di stagione e la Juventus è pronta a tornare in campo nella difficile sfida contro la Fiorentina di domani alle 18.

Paul Pogba © LaPresse

I bianconeri dopo l’iniezione di fiducia arrivata con la vittoria in Champions League contro lo Zenit, dovranno trovare continuità nei risultati. Nel frattempo in chiave calciomercato la Juventus continua a sognare il ritorno di Paul Pogba, centrocampista che ha lasciato Torino nel 2016 per trasferirsi al Manchester United, club con il quale ora è in scadenza di contratto. A complicare i sogni bianconeri però arriva la decisione del Governo di revocare il decreto crescita.

Per rimanere aggiornati e commentare con noi tutte le notizie di mercato, di calcio italiano ed estero, seguiteci sui nostri profili FACEBOOK, TWITTER e INSTAGRAM!

Juventus, il ‘PogBack’ si complica: addio al decreto crescita

Paul Pogba © LaPresse

Ormai non è più un segreto che il ritorno di Paul Pogba alla Juventus è un sogno che viene coltivato da diverso tempo tra i bianconeri. La situazione contrattuale del francese inoltre ha fatto sperare i tifosi juventini, visto che a giugno 2022 l’accordo con il Manchester United scadrà.

Leggi anche >>> Calciomercato Juventus, Allegri sogna il colpaccio dal Real: la proposta

A complicare i piani della Juventus arriva però la decisione del Governo di revocare il decreto crescita. Questo infatti impedirebbe alla società bianconera di ricevere agevolazioni importanti per ammortizzare gli eventuali costi del ritorno di Pogba. Dunque un altro ostacolo si frappone tra la Juventus e ritorno di Pogba a Torino.