Atalanta-Juventus, match infuocato: proteste, gialli e squalifica

Al Gewiss Stadium di Bergamo è successo di tutto nella parte finale del primo tempo: fioccano le ammonizioni e le relative proteste

Match caldo, anzi caldissimo, quello in corso a Bergamo tra Atalanta e Juventus. Dopo una prima mezz’ora di ordinaria amministrazione – contrassegnata da un predominio bianconero – dal 31′ in poi è successo di tutto. Oltre alle nitide occasioni da gol di marca bergamasca, salvate da De Ligt, si registrano animi bollenti a causa di alcuni episodi disciplinari.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, big con lo sconto: ritorno di fiamma per il post de Ligt

Szczesny Koopmeiners a contrasto
Szczesny Koopmeiners © LaPresse

Tutto parte dal contrasto Sczesny-Koopmeniners al 31′: il portiere abbatte l’olandese fuori area ma l’arbitro Mariani lascia proseguire accordando il vantaggio. Muriel spreca e a quel punto l’Atalanta chiede furiosamente il rosso per il portiere polacco. Al 36′ durissimo intervento di Hateboer su De Sciglio: ammonito l’olandese, ma anche il bianconero Danilo che, diffidato, salterà il Derby col Torino.
Si prosegue con un altro giallo, sempre per proteste, anche per Dusan Vlahovic: Allegri su tutte le furie col suo giocatore per quest’ultima sanzione.