Il Milan lo vuole, l’Atalanta risponde: scambio per il bomber

Il Milan bussa alle porte dell’Atalanta per un giocatore già cercato in passato dall’Inter: il club orobico risponde con una richiesta

Già alla caccia di un attaccante che possa sostenere il peso dell’attacco nei prossimi anni – la carta d’identità di Giroud e di Zlatan Ibrahimovic impone un nuovo arrivo – il Milan fa i conti con le difficoltà in zona gol già nella stagione in corso. Il secondo pareggio consecutivo per 0-0 non ha solo frenato i rossoneri nella corsa Scudetto, ma pone anche degli interrogativi sul futuro. La risposta è semplice: serve un centravanti col fiuto del gol.

Stefano Pioli e Gian Piero Gasperini
Stefano Pioli Gian Piero Gasperini © LaPresse

Ecco che allora si affaccia all’orizzonte un vecchio obiettivo di mercato dei cugini nerazzurri. Un giocatore militante nell’Atalanta che a fine anno potrebbe cambiare aria. Il cambio di proprietà, nonchè la stagione forse un po’ deludente del club orobico, potrebbe dare il ‘la’ alla partenza dell’attaccante, che ha voglia di mettersi in gioco in un club con grandi ambizioni. L’affare non è tra i più semplici, ma la dirigenza Dea lascia uno spiraglio con una richiesta che dalle parti di Via Aldo Rossi stanno valutando con estrema attenzione.

Milan-Zapata, l’Atalanta chiede il cartellino di Pobega

Duvan Zapata in azione
Duvan Zapata © LaPresse

Il prescelto risponde al nome di Duvan Zapata, l’attaccante colombiano che, al netto di qualche sfortunato infortunio, ha risposto più che presente anche in questa stagione. I rossoneri hanno già fatto dei sondaggi esplorativi con la società bergamasca, che avrebbe chiesto in cambio Tommaso Pobega, il centrocampista di proprietà Milan in prestito al Torino. L’accordo tra granata e rossoneri non prevede opzioni di riscatto a favore del club di Cairo: il giocatore dobvrebbe tornare alla base a luglio.

Con un valore di mercato pari a 14 milioni – rispetto ai 30 ed oltre dell’ex attaccante del NapoliPobega potrebbe rappresentare la carta vincente per vincere le resistenze della dirigenza orobica. Che aveva già respinto gli assalti al suo giocatore nelle ultime due sessioni estive di calciomercato.