Rinnovo e ricorso: Mbappé resta a Parigi ma scoppia la polemica | UFFICIALE

Arriva l’annuncio ufficiale: Kylian Mbappé ha rinnovato il contratto che lo lega al Paris Saint-Germain fino al 2025

La notizia era nell’aria da diverse ore, adesso c’è anche l’annuncio ufficiale: Kylian Mbappé resterà al Paris Saint-Germain. C’è il rinnovo contrattuale fino al 2025.

Kylian Mbappé ©LaPresse

“La nostra storia si scrive qui”: questo il motto scelto dal Paris Saint-Germain per annunciare il rinnovo contrattuale di Kylian Mbappé. L’attaccante francese ha prolungato fino al 2025 il contratto che lo lega al club parigino.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paris Saint-Germain (@psg)

Una notizia nell’aria da ore, adesso sugellata dall’annuncio ufficiale del Paris Siant-Germain che ha pubblicato un video per comunicare ai tifosi dell’accordo nero su bianco per il prolungamento contrattuale dell’attaccante classe ’98, autore di trentasei gol e ventisei assist nella stagione ormai agli sgoccioli.

Kylian Mbappé ©LaPresse

Mbappé rinnova col Paris Saint-Germain, ricorso della Liga

Il rinnovo di Mbappé col Paris Saint-Germain non rende tutti felici. In particolar modo la Liga, pronta a dare battaglia dopo il nuovo accordo tra il club parigino e l’attaccante ex Monaco. Il presidente della lega iberica,  Javier Tebas, ha diffuso un comunicato ufficiale annunciando di voler ricorrere all’UEFA contro il rinnovo di Mbappé col Psg.

In particolar modo, nel comunicato si parla di “scandalo” e di “centinaia di migliaia di posti di lavoro a rischio”, facendo riferimento alle cifre astronomiche di cui si vocifera e – dunque – ai principi del Fair play finanziario che sarebbero stati violati. Nel dettaglio, le cifre sarebbero di 50 milioni annui percepiti dall’attaccante, con un maxi bonus da oltre 100 milioni di euro al momento della firma.