Italia-Germania 1-1: Pellegrini illude, poi arriva il pari. Segnali di risveglio per Mancini

A Bologna l’Italia rialza la testa mettendo in campo una prestazione tutta orgoglio al cospetto della Germania: finsice 1-1

Scesa in campo col timore di un’altra ‘imbarcata’ dopo quella di Wembley contro l’Argentina, la rinnovata Nazionale azzurra di Roberto Mancini ci ha messo un po’ per calarsi nella realtà di un match per nulla facile. Alla fine ne è uscito un 1-1 che lascia a dire il vero anche un pizzico di amaro in bocca al pubblico del Dall’Ara, visto il vantaggio firmato Lorenzo Pellegrini al minuto 70.

Lorenzo Pellegrini esultanza
Lorenzo Pellegrini © LaPresse

Il pari immediato di Kimmich ha rovinato la festa dei tifosi italiani, che però possono consolarsi con la buona prestazione degli Azzurri, che già nel primo tempo avevano colpito un palo con Scamacca. Nella ripresa la mossa a sorpresa di Mancini, che ha gettato nella mischia il 18enne Gnonto, ha subito prodotto un assist del giocatore dello Zurigo. Buoni segnali, insomma, per il ct azzurro, che probabilmente continuerà nella linea verde adottata già in occasione del match contro i tedeschi.

Italia-Germania 1-1: il tabellino del match

Formazione Italia
Formazione Italia © LaPresse

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bastoni, Acerbi, Biraghi(dall’80’ Dimarco sv); Tonali (dall’80’ Pobega), Cristante, Frattesi (dall’85’ Ricci); Politano (dal 65′ Gnonto), Scamacca (dall’85’ Cancellieri), Pellegrini
Allenatore: Roberto Mancini

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Henrichs (dal 59′ Hofmann), Sule, Rudiger, Kehrer; Kimmich, Goretzka (dal 69′ Gundogan); Gnabry (dall’80’ Raum), Muller (dal 69′ Havertz), Sanè (dal 59′ Musiala); Werner.
Allenatore: Hans Dieter Flick

Marcatori: 70′ Pellegrini (I), 73′ Kimmich (G)

Ammoniti: Pellegrini (I), Florenzi (I), Kehrer (G), Tonali (I), Havertz (G), Werner (G).