Kean sul piatto, ecco il sostituto di Pogba: affare con Guardiola

Per ovviare alla lunga assenza del francese, la Juve è sul punto di intavolare uno scambio con Guardiola: sul piatto Moise Kean

Inutile girarco intorno: lo stop di Paul Pogba preoccupa eccome l’ambiente bianconera. Già a caccia, prima dell’infortunio del francese, di un altro centrocampista per completare il reparto, la ricerca è diventata ora quasi un’ossessione: serve subito qualcuno che prenda il posto dell’ex Manchester United. Da Leandro Paredese a Jordan Veretout passando per Saúl Ñíguez, son tanti i  profili associati ai bianconeri.

Paul Pogba in azione
Paul Pogba © LaPresse

L’ultima idea, alquanto suggestiva, prevede un nuovo nome. Si tratta di un giocatore del Manchester City, in scadenza di contratto nel 2023, che non è più prioritario nelle rotazioni di centrocampo di Pep Guardiola. I Citizens, che cercano ancora un terzino sinistro – esigenza condivisa con la stess Juve tra l’altro – ed un attaccante, potrebbero essere sensibili alla proposta bianconera. Che prevederebbe l’inserimento di un certo Moise Kean nello scambio. I due calciatori hanno la medesima valutazione di mercato – 25 milioni – : il clamoroso affare potrebbe concretizzarsi senza spendere nemmeno un euro.

Juve su Gundogan, ecco lo scambio con Kean

Ilkay Gundogan in azione
Ilkay Gundogan © LaPresse

Il prescelto sarebbe Ilkay Gundogan, il duttile centrocampista tedesco capace anche di essere molto pericoloso in zona gol. Nell’ultima stagione l’ex Borussia Dortmund non ha brillato come nelle precedenti, soffrendo un po’ le scelte del suo tecnico, che spesso lo ha tenuto fuori. La necessità, per il club inglese, di trovare un profilo in attacco che possa far rifiatare Erling Haaland senza per questo creare un dualismo pericoloso – cosa che per esempio sarebbe potuta avvenire con lo scalpitante Gabriel Jesus, ceduto infatti all’Arsenal – potrebbe convincere il tecnico spagnolo sulla bontà della pista Kean.

L’affare non è semplice, perchè vanno sondate anche le disponibilità dei diretti interessati, ma la strategia della Juve potrebbe rivelarsi vincente. La grande esperienza del tedesco potrebbe essere un’arma importante in questa prima parte di stagione, in attesa che rientri il francese. Dato il pedigree del giocatore, non sarebbe da escludere un suo impiego in pianta stabile tra i titolari anche una volta che sarà tornato Paul Pogba.