Milan-Roma, è battaglia anche sul mercato: nuovo assalto a Zaniolo

Alla vigilia della delicata sfida di campionato, Milan e Roma inrociano i guantoni anche su una bollente trattativa di mercato

Pur con obiettivi diversi – il Milan ha riacceso le speranze di riaggunatare il Napoli nella corsa scudetto, mentre la Roma vuole tenersi aggrappata alla lotta per un posto in Champions League – rossoneri e giallorossi si giocano una buona fetta credibilità nel big-match della 17esima giornata, che avrà luogo a San Siro domenica sera.

Zaniolo scambio
Zaniolo scambio © LaPresse

L’occasione potrebbe essere propizia anche per un incontro tra le rispettive dirigenze, che potrebbero confrontarsi su un affare che già scalda le due piazze: il possibile approdo di Nicolò Zaniolo a Milano. Raffreddatasi nel tempo la pista che porta alla Juve – in questo momento il club bianconero ha altre priorità – il numero 22 dei capitolini fa i conti con un rinnovo di contratto che ancora non arriva. E col crescente interesse del club di Via Aldo Rossi nei suoi confronti.

Maldini tenta il colpaccio: ecco l’offerta a Mourinho

Secondo le ultime indiscrezioni, la società rossonera sarebbe disposta a cedere uno dei suoi giovani elementi in rosa pur di accaparrarsi l’ex prodotto delle Giovanili dell’Inter. Ovviamente aggiungendo anche un conguaglio cash. Il sacrifcato di Stefano Pioli potrebbe essere Tommaso Pobega, il classe ’99 tornato alla base dopo l’ottima stagione disputata a Torino lo scorso anno.

Nicolo Zaniolo in azione
Nicolo Zaniolo © LaPresse

Pur essendo un giovane sul quale il club meneghino ha già dimostrato di credere, la tentazione di regalare al mister rossonero un colpo top già nel mercato di gennai, avrebbe sconfessato almento parzialmente i precedenti assunti. Zaniolo serve al Milan. Eccome se serve. Nella batteria dei trequartist manca anche un po’ di fisicità, oltre che la continuità (leggasi Brahim Diaz e de Ketelaere, e forse anche lo stesso Saelemaekers). L’innesto di un ‘toro’ come Zaniolo non potrebbe che giovare alla causa milanista. Maldini è convinto che adeguatamente stimolato e pungolato, il trequartista possa tirar fuori tutte quelle potenzialità che a Roma sono rimaste, per un motivo o per l’altro, inespresse.