“Grandi possibilità”: clamoroso ribaltone nel futuro di Leao

In casa Milan il tema del giorno è sempre il futuro di Rafael Leao, tra il possibile rinnovo e l’addio anticipato ai rossoneri

Impegnato sul campo nella difficile rincorsa scudetto al Napoli – ora, oltretutto, ci si è messa di mezzo anche la Juve, che ha agguantato i rossoneri in classifica – negli uffici di Via Aldo Rossi e sui campi di Milanello viene comunque dato ampio spazio alla questione del rinnovo di Rafael Leao. Il giocatore portoghese, decisivo anche nello sfortunato match contro la Roma, è sempre in ballo tra un possibile rinnovo e lo spingere la società a cedere alle lusinghe del Chelsea.

Rafael Leao Calciomercato
Rafael Leao © LaPresse

Con la trattativa sulla firma del contratto sospesa durante il periodo Mondiale, le parti devono ancora riaggiornarsi. La sensazione però è che il peggio, almeno per ora, possa essere passato. Per lo meno sul fronte del pressing forsennato dei Blues. Lo stesso arrivo di Joao Felix al club londinese – in prestito fino a fine stagione, con gli inglesi che pagheranno 11 milioni all’Atletico fino al 30 giugno, contribuendo a parte dell’ingaggio – dimostra che il Chelsea ha cambiato obiettivi. Almeno per ora. Sulla questione del rinnovo del lusitano è intervenuto in diretta su TVPlay, il canale Twitch di Calciomercato.it, il giornalista Rudy Galetti. Ecco le sue parole.

Svolta nel rinnovo di Leao?

Attualmente le nostre squadre sono concentrare sulla questione rinnovi, vedete i casi di Leao, Giroud e lo stesso Rabiot. Facendo una panoramica, il portoghese secondo me ha grandi possibilità di rinnovo, anche se ci sarà un altro incontro con la società“, ha esordito Galetti.

Rafael Leao e Stefano Pioli
Rafael Leao e Stefano Pioli © LaPresse

Il discorso si è poi allargato alla parte nerazzurra di Milano, coi rumors che coinvolgono un possibile approdo di Diego Simeone sulla panchina della Beneamata: “È impossibile vedere Simeone attualmente in nerazzurro, mai deciderebbe di tagliarsi questo stipendio e mai accetterebbe l’offerta massima dell’Inter. È più probabile un Conceiçao, qualora l’Inter decidesse di cambiare la guida tecnica. Io ricordo sempre Casemiro, che ha pianto quando è andato via dal Real Madrid, e poi è andato al Manchester con il doppio dello stipendio“, ha concluso.