Clamoroso Vlahovic: va da Ancelotti

Arriva dalla Spagna la clamorosa indiscrezione di mercato: Dusan Vlahovic si sarebbe offerto al Real Madrid di Carlo Ancelotti

In Spagna lo chiamano ‘Bombazo‘. E forse mai termine è più appropriato per definire al meglio una clamorosa indiscrezione di mercato circolata nella redazione di ‘Fichajes.net‘ nel tardo pomeriggio di mercoledì. Dusan Vlahovic vuole il Real Madrid.

Dusan Vlahovic in azione
Dusan Vlahovic © LaPresse

Il centravanti serbo, forse anche stufo delle continue indiscrezioni sul suo futuro e sulla perdita del suo status di giocatore sul quale costruire il futuro bianconero, avrebbe rotto gli indugi. Già messo in discussione durante la sosta Mondiale, con la Juve che aveva mostrato sul campo di non risentire troppo della sua assenza, l’ex Fiorentina ha anche dovuto digerire le critiche per un presunto poco attaccamento alla causa. Il motivo? I malanni lamentati prima di Qatar 2022. Il problema è che il serbo è davvero in cattive condizioni fisiche, come dimostra la pubalgia di cui soffre nelle ultime settimane.

La tentazione Real Madrid e le esigenze di Ancelotti

Ecco che allora si starebbe facendo largo un clamoroso desiderio nella mente dell’attaccante bianconero: secondo il succitato portale spagnolo l’attaccante si sarebbe addirittura offerto al Real Madrid. Consapevole delle difficoltà in zona gol delle Merengues, che devono anche fare i conti con la carta d’identità di Karim Benzema, Vlahovic crede di essere l’uomo giusto al momento giusto.

Carlo Ancelotti sbuffa
Carlo Ancelotti © LaPresse

La valutazione del serbo, almeno nelle volontà della Juve, è di 100 milioni. Il prezzo potrebbe non rappresentare un problema insormontabile per Florentino Perez, già in corsa per Jude Bellingham e per Enzo Fernandez, dopo il clamoroso stop all’affare col Chelsea. Nel quartier generale delle Merengues si riflette sull’opportunità di portare l’assalto milionario. Allegri trema, consapevole che ci sarebbe poco tempo e poco spazio salariale per sostituire Vlahovic in caso di addio già a gennaio.