Calciomercato Milan, Raiola lo propone | Il Barcellona rifiuta

Il Milan dà la priorità a Tomori, Mino Raiola propone il suo assistito al Barcellona ma Koeman non è convinto

Il Milan continua a lavorare su Fikayo Tomori, difensore di proprietà del Chelsea che sta convincendo sempre di più la dirigenza rossonera e in particolare il direttore dell’area tecnica Paolo Maldini. Questa scelta potrebbe andare a discapito di un altro difensore, Alessio Romagnoli. L’ex Sampdoria e Roma non ha convinto nelle ultime partite, dove si sono visti molti suoi limiti, soprattutto nel derby perso malamente contro l’Inter.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Milan, sgarbo a Inter e Roma | Offerta per il portiere

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, ora è UFFICIALE | Acquisto a titolo definitivo

Romagnoli calciomercato Milan
Romagnoli (©Getty Images)

Per il Milan non è più incedibile, anche perché il suo contratto scade nel 2022 e la società vorrebbe provare a d incassare un bel bottino. l’agente del giocatore, Mino Raiola, ha contattato diversi club per tastare il terreno. Tra questi il Real Madrid provando a mettere in piedi un’ipotesi che vedrebbe Marco Asensio trasferirsi alla corte rossonera, calciatore per cui Florentino Perez chiede una cifra non superiore ai 30 milioni.

Calciomercato Milan, la proposta di Raiola | La risposta di Koeman

Calciomercato Milan Raiola
Raiola © Getty Images

Secondo quanto riportato da Don Balon, Raiola si sarebbe rivolto anche al Barcellona, proponendo il suo assistito, premendo sul fatto che i blaugrana cercano un difensore centrale per ringiovanire un reparto che necessita rinforzi. Tuttavia la proposta non è servita a convincere Ronald Koeman che non ritiene Romagnoli il profilo ideale per le sue idee di gioco. Secondo il tecnico olandese ci sono opzioni di maggiore qualità sul mercato.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Milan, scambio in Premier League | Regia di Mendes

Per Romagnoli si complica la possibilità di approdare in Spagna e non è escluso che alla fine il difensore possa premere per rimanere al Milan, considerando la solidità del progetto rossonero che con tutta probabilità l’anno prossimo tornerà a disputare la Champions League. L’idea di Mino Raiola è stata subito respinta, adesso sarà il Milan a dover giocare le sue carte per risolvere la situazione del suo capitano, al centro di molte indiscrezioni nelle ultime settimane. Attualmente il difensore rossonero percepisce 3,5 milioni di euro all’anno e se accetterà di rimanere alle stesse condizioni ci saranno tutti i presupposti per arrivare ad un accordo con il club. Al contrario se Raiola dovesse avere pretese diverse il divorzio sarebbe inevitabile.