Italia-Belgio, Mancini elogia lo juventino: ‘É importante’

L’Italia batte il Belgio e conquista il terzo posto nella Nations League. Mancini è apparso soddisfatto della prova dei suoi, nonostante i tre legni colpiti dagli avversari. Il ct ha parlato dello juventino

Allianz Stadium Italia
Allianz Stadium © Getty Images

L’Italia ha battuto 2-1 il Belgio nella ‘finalina’ della Nations League. Gli azzurri hanno ripreso subito il cammino interrotto dalla Spagna e ora puntano a battere la Svizzera per chiudere il discorso qualificazioni ai mondiali del Qatar. Un pomeriggio atipico quello dall’Allianz Stadium, abituato a vedere in campo la Juventus in quella fascia oraria. Decidono le reti di Barella e Berardi(rigore). Il Belgio ha accorciato le distanze nel finale con De Ketelaere, abile a far passare la palla tra le gambe di Donnarumma. Nel post partita, il ct Mancini ha parlato di Chiesa, ancora una volta uno dei migliori in campo

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO Balzarini: “Futuro Chiesa, ecco cosa può succedere”

LEGGI ANCHE >>> CMNEWS | Juventus, colpo Tchouameni: richiesta ‘folle’ del Monaco

 

Chiesa Mancini
Chiesa ©Getty images

Italia-Belgio, Mancini coccola Federico Chiesa

Il ct ha lasciato spazio a Pellegrini e Locatelli dal primo minuto. I due, che si affronteranno tra una settimana in Serie A, hanno interpretato bene il loro ruolo. Il romanista ha lasciato spazio a Jorginho nella ripresa, mentre l’ex Sassuolo è rimasto in campo fino al termine. A centrocampo ha brillato Barella, autore di un gol straordinario al volo. L’aria di casa ha galvanizzato, ancora una volta, Federico Chiesa, autore di una grande partita. Lo juventino ha prima sprecato il vantaggio allo scadere del primo tempo e poi si è guadagnato il rigore che ha permesso a Berardi di raddoppiare. Per rimanere aggiornati e commentare con noi tutte le notizie di mercato, di calcio italiano ed estero, seguiteci sui nostri profili FACEBOOKTWITTER e INSTAGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Juventus, non convince: ipotesi cessione a gennaio

Come riporta Skysport.it, Roberto Mancini ha parlato dell’esterno della Juventus al termine della gara: “Chiesa è un giocatore importante – sostiene il ct – è in grado di giocare sia a sinistra che a destra.” Il mister si è poi congratulato con Raspadori, Kean e Berardi per la prestazione.