Juventus, con Kulusevski è già finita: doppio erede

La Juventus alle prese con il futuro di Kulusevski: Allegri non convinto del giocatore e potrebbe pescare l’erede dalla rivale in Serie A

La Juventus pensa al futuro e alle mosse da attuare nelle prossime sessioni di calciomercato. Mister Massimiliano Allegri non è rimasto soddisfatto al 100% delle operazioni concluse in estate e a giugno potrebbe scattare una mini rivoluzione. Tra i giocatori in discussione c’è anche Dejan Kulusevski.

Calciomercato Juve, Paratici 'alleato' di Cherubini: 40 milioni di euro
Dejan Kulusevski © Getty Images

Lo svedese classe 2000 non ha ancora convinto in bianconero: otto presenze per lui in Serie A con Allegri, e ancora nessun gol. Solo un assist. Numeri da poco conto se si considera che Kulusevski ha anche avanzato il suo raggio d’azione, giocando anche nel ruolo di attaccante. L’ex Parma ha un contratto sino al 2025, ma la Juventus può metterlo sul mercato per puntare su altri profili più funzionali.

LEGGI ANCHE >>> Irrompe l’Atletico su Luis Alberto | Il piano B della Juve 

L’erede di Kulusevski potrebbe arrivare dalla Serie A. La Juventus monitora infatti da tempo due calciatori. Il primo è Nicolò Zaniolo, 22 anni, e un contratto con la Roma sino al 2024. L’ambiente giallorosso lo coccola, così come Mourinho, ma il richiamo bianconero potrebbe portarlo lontano dalla capitale. Decisivo sarà il rendimento di questa stagione, dopo la doppia rottura del crociato che lo ha tenuto fuori per un anno.

Calciomercato Juventus, Allegri scontento di Kulusevski

Zaniolo infortunio turnover
Zaniolo ©Getty images

Zaniolo, ma non solo. Altri sondaggi in corso su Hirving Lozano, anche lui in scadenza con il Napoli nel 2024. Il messicano piace per la velocità e duttilità: due gol, due assist in questa edizione di Serie A, ma la concorrenza in azzurro è elevata e la Juventus potrebbe offrirgli anche più spazio.

LEGGI ANCHE >>> Inter-Juventus, è UFFICIALE: restano a casa in due

Valutazioni in corso: Kulusevski ha ancora la palla tra i piedi. Una sua rivalorizzazione metterebbe fine alla ricerca di un suo erede. In caso contrario, la Juventus tiene calde queste due piste.