Bologna-Juventus, la rivelazione shock di Allegri sul mercato

Come di consueto, non sono state banali le parole di Max Allegri nel post partita: il tecnico ha analizzato la prestazione dei suoi aprendo anche l’argomento calciomercato

Certamente più tranquillo e più soddisfatto rispetto al pareggio ottenuto pochi giorni fa al ‘Penzo’ di Venezia, Max Allegri ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di DAZN nel post-partita del Dall’Ara. La sua Juve ha espugnato Bologna col punteggio di 0-2, e il tecnico ha tenuto a fare delle importanti precisazioni sul mercato, sebbene ovviamente non è escluso che possano essere dichiarazioni ‘di circostanza’.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, la Juve riparte con Morata e Cuadrado: espugnata Bologna

Bologna Juventus esultanza
Bologna Juventus © LaPresse

“Oggi i ragazzi direi che hanno fatto bene sia la fase offensiva, anche se potevamo sicuramente sfruttare meglio alcune situazioni. Bene anche la fase difensiva perchè tutti hanno collaborato, perchè quando c’è da fare quello c’è da farlo bene. Poi rispetto a Venezia siamo entrati in campo meglio. In quel momento come approccio meglio, come gestione della palla non bene, perchè abbiamo regalato due-tre palle al Bologna, che è un’ottima squadra, che ha giocatori di valore tecnico, quindi ci sta a Bologna di subire alcune situazioni nella fase offensiva loro e difensiva nostra”, ha esordito il tecnico.

LEGGI ANCHE >>> Annuncio dalla Spagna, la Juventus fiuta il colpo: 30 milioni

“Poi però direi che la squadra ha fatto una buona partita”, ha proseguito l’allenatore toscano, “Ha fatto bene e credo sia anche una vittoria meritata. Però non è che adesso bisogna riabbassare la guardia, ora abbiamo il Cagliari, soprattutto per prepararci al meglio a due mesi che saranno meravigliosi da giocare, perchè abbiamo gennaio e febbraio con tanti scontri diretti ad iniziare dal Napoli e ad arrivare fino alla Champions League”.

Allegri sul mercato della Juventus

Massimiliano Allegri serioso
Massimiliano Allegri © LaPresse

“La rosa della Juventus è ottima, bisogna lavorare con questi giocatori che possono solo migliorare, in autostima, in convinzione e in voglia di raggiungere gli obiettivi. Quindi andremo avanti fino a giugno con questi, cercando di migliorare sul piano tecnico, tattico e sul piano dei risultati. Nelle ultime cinque partite abbiamo preso solo un gol a Venezia, bisogna migliorare la fase realizzativa, però questo va fatto piano piano, è un percorso con tanti ragazzi giovani, qualcuno inesperto, soprattutto per raggiungere gli obiettivi. Ma sono molto contento di questa rosa, di questa squadra, ma sapevamo dall’inizio che non sarebbe stato facile arrivare nei primi 4 e vincere lo Scudetto. Questo lo sapevamo tutti”, ha concluso Allegri.

A.C.