Il cambio in panchina può strappare de Ligt alla Juventus

Il cambio in panchina può portare al colpo de Ligt: è il ‘pupillo’ del nuovo allenatore ed ora può prenderlo dalla Juventus

Lontano dalla Juventus: Mino Raiola nelle scorse settimane ha aperto uno scenario diverso per Matthijs de Ligt.

de ligt
de ligt ©LaPresse

Il centrale olandese potrebbe lasciare il club bianconero per fare – come detto dal suo procuratore – un ulteriore step. Frasi che hanno acceso i riflettori sul futuro dell’ex Ajax che dal suo arrivo a Torino non si è riuscito ad imporre come ci si aspettava. L’elevato stipendio e la nuova strategia societaria della Juventus spingono a pensare che, davanti all’offerta giusta, possa esserci la cessione in estate e l’opportunità potrebbe nascere da un cambio in panchina. Del resto de Ligt è uno dei calciatori più apprezzati nel panorama calcistico internazionale e non sono pochi i tecnici che vorrebbero averlo in squadra. Tra questi ce n’è uno che a breve potrebbe ricevere un nuovo incarico e potrebbe partire proprio con il colpaccio de Ligt. Si tratta di Zinedine Zidane che, già ai tempi del Real Madrid, voleva l’olandese nella retroguardia merengues. Un assalto fallito all’epoca ma che potrebbe andare in porto ora nella sua nuova avventura.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus insidia l’Inter | Sessanta milioni per il colpo in A

Calciomercato Juventus, Zidane si prende de Ligt

Zidane
Zidane ©LaPresse

Per Zidane, infatti, è pronta la panchina del Paris Saint-Germain. Da tempo indicato come possibile successore di Pochettino, negli ultimi giorni le sue quotazioni come nuovo allenatore del club parigino sono tornate ad impennarsi. L’arrivo di Zidane al Parco dei Principi significherebbe anche un mercato in linea con le aspirazioni dell’ex Real Madrid.

LEGGI ANCHE >>> Inter, arriva il vice Perisic: Juventus e Sarri al tappeto

Arrivando in un club ricco, il tecnico francese chiederebbe una campagna di trasferimenti all’altezza e tra i nomi richiesti potrebbe esserci anche de Ligt. Per strappare il centrale alla Juventus servirebbe ovviamente una cifra importante ma non sarebbe di certo un problema per il Psg, al netto della necessità di cedere diversi elementi della rosa attuale. Occhi aperti quindi sul futuro dell’ex Ajax: con Zidane di nuovo in sella, l’olandese potrebbe essere il primo grande regalo per l’allenatore transalpino.