Juventus, critiche ad Allegri e la sentenza su Icardi: “Non si fa più”

La Juventus si ferma sull’1-1 contro un Napoli in piena emergenza: critiche ad Allegri e la rivelazione sull’arrivo di Icardi in bianconero

L’anno nuovo si è aperto subito con un big match per la Juventus. I bianconeri infatti hanno affrontato il Napoli all’Allianz Stadium, pareggiando 1-1 grazie al gol di Chiesa, dopo essere andati in svantaggio per il gol di Mertens.

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus ©LaPresse

Ovviamente le critiche ai bianconeri non sono mancate al termine del match, visto che le tante assenze di un Napoli in emergenza Covid vedevano la squadra di Allegri favorita alla vigilia. Così a finire nuovamente al centro delle critiche è inevitabilmente Massimiliano Allegri. Oltre alle critiche arriva anche la rivelazione sul possibile arrivo a Torino di Mauro Icardi, bomber desiderato dalla Juventus.

LEGGI ANCHE >>> Ronaldo verso l’addio anticipato | Super scambio e Juve ko

Juventus, Ordine su Allegri e Icardi: “Juventus ancora malata. Icardi non arriva”

Icardi
Icardi © LaPresse

Una Juventus ancora una volta deludente non riesce a portare a casa i tre punti contro un Napoli in piena emergenza Covid. Ovviamente non mancano le critiche alla squadra e a Massimiliano Allegri dopo la partita. Il giornalista Franco Ordine ai microfoni di ‘Top Calcio 24’ ha dichiarato:

LEGGI ANCHE >>> Scambio immediato col Napoli: la ‘risposta’ della Juve

“La prestazione della Juventus mi fa dire che la cura Allegri è ancora al 50%, il malato non è ancora definitivamente guarito. Dopo il pareggio, avrebbe potuto e dovuto esprimere il meglio contro un Napoli con tante assenze. Doveva cercare di vincere la sfida e non l’ha fatto, in questo è stato molto deludente. In ogni caso, Allegri, con questa squadra che ha tanti problemi e non ha i trenta gol di Cristiano Ronaldo, è l’unico che può tenerli a galla e metterli a posto”. Poi sul caso Icardi e la possibilità dell’approdo a Torino svela: “Con Icardi al posto di Morata arriverebbe qualche rete in più, ma non così tanti. Poi, ci vorrebbe un mese per averlo in piena forma. Secondo me, non si fa più, non ci sono i tempi”. Dunque oltre alle critiche anche la delusione per il bomber argentino.