Calciomercato Juve, Laporta non molla il gioiello | Rinnovo in vista

Il presidente del Barcellona Joan Laporta è stato chiaro sul possibile rinnovo di un giocatore già seguito dalla Juventus: il punto

Ad un anno esatto dalla sua elezione come presidente del Barcellona ad 11 anni di distanza dal suo ultimo mandato, Joan Laporta ha tracciato in bilancio dei primi 365 giorni alla guida del club catalano. Il felice momento della squadra, col progetto Xavi che sta finalmente dando i suoi frutti, è stato il pretesto per parlare del Barcellona che verrà. Una squadra che non potrà fare a meno di trattenere alcuni suoi gioielli prossimi alla scadenza di contratto.

Joan Laporta esulta
Joan Laporta © LaPresse

In particolare, nel corso dell’intervista rilasciata al quotidiano catalano Sport, il numero uno del club blaugrana ha parlato di quei giocatori che hanno già rinnovato il loro accordo E di quelli in qualche modo ‘invitati’ a farlo, previo un sostanzioso riconoscimento economico. Oltre che professionale, trattandosi di avere l’opportunità di continuare a giocare in un club tra i più prestigiosi del mondo.

Calciomercato Juve, Laporta blinda Araujo: “Avrà un buon contratto”

Ronald Araujo esultanza
Ronald Araujo © LaPresse

Uno dei giocatori presenti nell’agenda del ds Cherubini e dell’ad Arrivabene è certamente Ronald Araujo, il difensore uruguaiano in forza al Barça. Col contratto in scadenza a giugno 2023 ed una valutazione di mercato che sfiora i 40 milioni, il centrale sudamericano fa gola a molti club, consapevoli che il momento economico-finanziario dei catalani, sebbene non disastroso come qualche mese fa, non può certo definirsi florido. Sul futuro del classe 99 Laporta è stato però perentorio.

“I giocatori che hanno già rinnovato hanno capito cos’è il Barça. Apprezzano essere qui, la prima cosa che apprezziamo è che vogliono continuare. Se Gavi e Araujo vogliono continuare, continueranno. Avranno una carriera sportiva, ma sanno anche che saranno riconosciuti e valorizzati professionalmente, avranno un buon contratto, voglio dire”. Laporta ha voluto poi chiarire che la somiglianza coi casi di Pedri, Ansu Fati e Nico Gonzalez. “Speriamo di raggiungere un accordo soddisfacente. Il Barça viene prima di tutto” ha concluso.