Colpo a casa dell’ex, Marotta prepara l’affondo

L’abile dirgente nerazzurro ha messo nel mirino il classe ’99 che ben sta figurando agli ordini dell’ex Inter

Si avvicina la sessione invernale di scambi, e in casa Inter la priorità apparentemente assoluta è quella dei rinnovi contrattuali. Considerando le molteplici, e milionarie, offerte per Milan Skrniar ma anche per Stefan de Vrij – entrambi in scadenza di contratto – il club nerazzurro ha la necessità di allungare gli accordi coi due pilastri del reparto difensivo. Pena la possibile partenza a parametro zero degli stessi, oppure la prematura vendita degli stessi big nel mercato di gennaio.

Ausilio Marotta Antonello
Ausilio Marotta Antonello © LaPresse

Beppe Marotta e Piero Ausilio però, al netto delle difficoltà finanziarie della società, non intendono fermarsi alle trattative coi loro giocatori. La finestra sul nuovo possibile centrocampista da mettere a disposizione di Simone Inzaghi è sempre aperta. Il nome più ‘vecchio’, perchè seguito dalla scorsa estate, è quello di Davide Frattesi. Il centrocampista del Sassuolo si sta confermando su ottimi livelli anche in questa stagione, ma nelle ultime settimane anche Ederson, il brasiliano che l’Atalanta ha preso dalla Salernitana, ha attirato l’interesse dei meneghini. E poi cìè il nome nuovo, nuovissimo. Che sta recuperando posizioni nell’agenda di Marotta.

Ferguson nuovo obiettivo del mercato nerazzurro

Lewis Ferguson Calciomercato
Lewis Ferguson © LaPresse

Nel Bologna, proprio a casa di uno degli eroi del Triplete – Thiago Motta – gioca Lewis Ferguson, lo scozzese salito alla ribalta nelle ultime settimane. Le caratteristiche del giocatore potrebbero sposarsi alla perfezione con le esigenze del tecnico Simone Inzaghi, che già avrebbe dato il suo ok all’operazione.

Ferguson, che ha un valore di mercato pari a 3,5 milioni di euro, non partirebbe se non per una cifra vicina almeno al d0ppio della sua valutazione. Il motivo è presto spiegato: lasciar andare via a gennaio un giocatore che al momento sta facendo la differenza per i rossoblù, potrebbe essere deleterio. Marotta in ogni caso non si dà per vinto: l’assalto allo scozzese potrebbe materializzarsi in men che non si dica.