La Juventus compra in Serie A: se ne va al Bayern Monaco

Il club bavarese è deciso a portare l’affondo sul big del Barcellona: la Juve si ‘consola’ col gioiello della Serie A

Sempre ai vertici del calcio europeo negli ultimi anni, il Bayern Monaco è deciso a mantenere il suo status di big del Vecchio Continente ancora a lungo. Incassata la partenza di un totem come Robert Lewandowski, approdato al Barcellona, il club tedesco ha subito reinvestito i proventi strappando Matthijs de Ligt alla Juventus. Il triangolo Monaco-Torino-Barcellona però, è fatto ancora di strade che si incrociano tra loro.

Max Allegri Calciomercato
Max Allegri © LaPresse

Proprio in casa blaugrana infatti, la Juve avrebbe individuato il prestigioso erede di Wojcech Szczesny. Parliamo ovviamente di Marc-André ter Stegen, il gigante teutonico protagonsita finora di un’ottima stagione. In una sorta di senso di rivincita per lo ‘scippo’ Lewandowski però, il Bayern Monaco starebbe facendo una corte spietata al portierone per convincerlo ad approdare in Baviera, al posto del mai amato – la rivalità è sentita come tale da ambo le parti – Manuel Neuer, la cui carta d’identità dice 36.

Ter Stegen torna a casa, la Juve si tuffa su Vicario

Guglielmo Vicario in azione
Guglielmo Vicario © LaPresse

Inutile girarci attorno. La dirigenza bianconera non potrebbe sostenere una battaglia di mercato col ricco club tedesco, che avrebbe dalla sua anche la presumibile volontà del giocatore di essere protagonista in patria. Oltre al costo del cartellino infatti – il contratto di ter Stegen scade nel 2024- c’è da considerare anche l’ingaggio monstre del giocatore. Sulla scia di sondaggi preventivi già effettuati con l’Empoli allora, la Juve virerebbe con decisione su Guglielmo Vicario. Già oggetto delle mire bianconere in questi giorni.

L’abbandono della pista ter Stegen potrebbe essere un’implicita conferma che la strada da seguire per il futuro della porta bianconera è quella che porta al capoluogo toscano. Le indiscrezioni riportate anche dalla stampa nazionale su un assalto bianconero per il gioiello nativo di Udine trovano dunque una conferma nemmeno troppo implicita dalle dinamiche del mercato internazionale. Basta ora trovare la formula giusta per accontentare le esigenze dell’Empoli.