Intreccio con Conte, Marotta pronto al sacrificio: arriva a luglio

Sempre caldo l’asse Londra-Milano: l’arrivo a gennaio di un pupillo del tecnico salentino sblocca il colpo nerazzurro

Già alle prese con la preoccupazione per la decisiva gara di San Siro contro il Napoli del 4 gennaio – se i nerazzurri dovessero perdere, sarebbero virtualmente fuori dalla lotta scudetto – il club meneghino è impegnato in una difficile sessione invernale di calciomercato. Oltre a dover gestire le bollenti situazioni dei rinnovi di Milan Skriniar e Stefan de Vrij – entrambi in scadenza a giugno – c’è da iniziare a formalizzare anche la proposta di allungamento per Alessandro Bastoni. Il difensore ex Parma è richiestissimo in Premier League.

Alessandro Bastoni e Milan Skriniar
Alessandro Bastoni e Milan Skriniar © LaPresse

Proprio uno tra lo slovacco e il 23enne nativo di Casalmaggiore potrebbe essere il sacrificato da Marotta, impegnato nell’arduo compito di far quadrare i conti senza indebolire troppo la rosa. La realtà però parla chiaro: per il momento Skriniar non rinnova, e il 31 gennaio si avvicina sempre più pericolosamente. L’abile dirigente nerazzurro deve fare una scelta. O cedere l’ex Samp a prezzo di saldo, o salutare – per non meno di 70 milioni cash – il pupillo di Antonio Conte. Già, Conte. Proprio il tecnico salentino è al centro del clamoroso intreccio.

Marotta si arrende: Skriniar o Bastoni per il super colpo estivo

In entrambi i casi il destinatario della cessione eccellente sarebbe sempre il club londinese. Nel caso arrivasse Skriniar, Conte darebbe il via libera, in vista di luglio, per la partenza di Ryan Sessegnon in direzione Milano. La necessità di un vice Dimarco – o di un titolare vero e proprio sulla corsia di sinistra, con lo spostamento dell’ex Verona nei tre dietro – è una necessità indifferibile. In questo caso la valutazione dei due, considerando l’ovvio ‘sconto’ sul cartellino del centrale, si equivarrebbe.

Antonio Conte Calciomercato
Antonio Conte © LaPresse

Diversa la fattispecie se a partire fosse Bastoni. In questo caso l’Inter avrebbe un buon tesoretto, in parte da tenersi nelle casse per risanare i conti, in parte da utilizzare sempre per l’arrivo del laterale inglese nella prossima sessione estiva di scambi. Conte, in sostanza, si impegnerebbe a ‘bloccare’ Sessegnon per i nerazzurri fino a luglio. Usufruendo intanto delle prestazioni di uno dei due difensori centrali coi quali ha vinto lo scudetto a Milano appena un anno e mezzo fa…