Ibrahimovic Milan, colpo di scena: lo svedese ha detto sì!

Ibrahimovic Milan, finalmente ci siamo: lo svedese ha accettato l’offerta dei rossoneri e si appresta al grande ritorno a Milano

Ibrahimovic Milan
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

La notizia tanto attesa, per i tifosi del Milan, è giunta. Secondo ‘Sky Sport’, Zlatan Ibrahimovic ha finalmente accettato la proposta della società rossonera. L’attaccante svedese, svincolatosi dai Los Angeles Galaxy, tornerà dunque in Serie A con la maglia del Diavolo. A 38 anni, un grande ritorno per provare a risollevare le sorti del club che con lui al centro dell’attacco ha vinto l’ultimo scudetto nel 2011. In queste ore si stanno definendo i dettagli per la conclusione dell’affare.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, la nuova suggestione per il futuro di Piatek

Ibrahimovic Milan
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images) 

Ibrahimovic Milan, annuncio in vista

Ibrahimovic ha dunque accettato le condizioni proposte da Boban e Maldini. L’offerta, lo ricordiamo, è di circa 3 milioni di euro di ingaggio per i primi sei mesi. Possibilità, quindi, di un rinnovo per un altro anno, cioè fino a giugno 2021, al raggiungimento di determinate condizioni. Gli ultimi dettagli dovrebbero essere limati entro le prossime 24 ore. A quel punto, dovrebbe essere tutto fatto per il ritorno a Milanello, che avverrebbe dunque alla ripresa agonistica della squadra di Pioli. Rossoneri che torneranno ad allenarsi il 30 dicembre e a questo punto, a meno di ulteriori clamorosi ribaltoni, avranno la gradita sorpresa di trovare il nuovo compagno ad allenarsi con loro. Inizia con il botto dunque un mercato che il Milan vuole massimizzare per tentare finalmente il grande rilancio, dopo una prima parte di stagione decisamente al di sotto delle attese. Non è certo finita con Ibra, il Diavolo pensa ad altri grandi rinforzi per provare a dare un senso al prosieguo di stagione.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Milan, nome nuovo a centrocampo: le ultime

Calciomercato Milan, rivoluzione a gennaio: i possibili addii

N.L.C.