Emergenza coronavirus | Agnelli lancia l’allarme: spunta ipotesi clamorosa

Tutto potrebbe cambiare anche in ottica Fair Play Finanziario: ecco i vari scenari che sarebbero presi in esami dopo l’allarme lanciato dal presidente Agnelli

Calciomercato Juventus Meunier Carvajal
Paratici, Nedved e Agnelli (Getty Images)

Anche il mondo del calcio sarà scosso dall’emergenza Coronavirus. Il primo aspetto importante è quello che riguarda il taglio degli stipendi, poi sui diritti televisivi, infine la situazione che mette il focus sul Fair Play Finanziario. Tutto è partito dal presidente della Juventus, Andrea Agnelli, che ha voluto dare un piccolo allarme visto che rappresenta l’Eca. L’obiettivo è quello di trovare una soluzione in grado di salvare le società che potrebbero fallire. Inoltre, si potrebbe pensare anche a dire addio ai parametri richiesti per partecipare alle coppe europee. Ai microfoni de La Repubblica Ceferin ha svelato: “Nulla sarà più lo stesso dopo questo anno terribile. Sul FFP ci sono più opzioni aperte”.

Poi sulla ripresa dei campionati ha aggiunto che ci sarebbero tre possibilità: “Ricominciare a metà maggio, a giugno o alla fine di giugno. Se poi non dovessimo riuscirci, la stagione probabilmente sarebbe persa. C’è anche la possibilità di riprendere all’inizio della prossima, cominciando più tardi quella successiva. Vedremo la soluzione migliore per Leghe e club”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, ritorno Coutinho | Novità clamorose dalla Spagna

Fair Play Finanziario, cosa può cambiare

Agnelli Juventus
Andrea Agnelli (Getty Images)

Tutto dovrà cambiare a partire dal ‘regime’ economico attuale che prevede uno sforamento di 30 milioni tra ricavi e costi. Visto che non ci sono ricavi a causa dell’emergenza coronavirus con i campionati e coppe sospese, è impossibile pensare di rispettare in questi parametri.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, assalto al top player | I dettagli

In Italia, nel resto d’Europa, si cercherà trovare una decisione comune per quanto riguarda il taglio degli stipendi. Vista la presenza dei contratti hanno il diritto di incassare lo stipendio, ma a tutto c’è un limite dopo questa pandemia visto che le società non spendono oltre quel limite.

Pallone Serie A (Getty Images)

La soluzione è quello di cambiare gli assetti del Fair Play Finanziario odierno: i parametri dovranno essere aggiornati visto che c’erano già in ballo alcuni cambiamenti negli ultimi mesi. Potrebbe anche esserci l’abolizione totale, non c’è nulla da escludere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, obiettivo terzino | Conferme su colpo ‘Galattico’