Pogba mette nei guai il Milan: offerta da 25 milioni a gennaio

In casa Red Devils si preannunciano grandi movimenti di mercato già nel prossimo gennaio: la possibile partenza di Pogba rischia di avere delle conseguenze anche sul Milan

Quando un club potente come il Manchester United si trova a fare i conti con una stagione complicata – che rischia di vedere un clamoroso avvicendamento alla guida tecnica – anche qualche big potrebbe decidere di cambiare aria. O semplicemente di veder esauditi i suoi desideri di cessione. È il caso di Paul Pogba, il pezzo da novanta – anzi da 105, tanti furono i milioni spesi dai Red Devils per acquistare il giocatore dalla Juve nell’estate del 2016 – che potrebbe dire addio prima di quanto si pensi.

LEGGI ANCHE >>> Clamoroso Manchester United: sette cessioni per Ronaldo

Per rimanere aggiornati e commentare con noi tutte le notizie di mercato, di calcio italiano ed estero, seguiteci sui nostri profili FACEBOOKTWITTER e INSTAGRAM!

Pogba Juventus United
Paul Pogba © Getty images

Il centrocampista francese, in scadenza di contratto a giugno 2022, non ha ancora rinnovato il suo accordo con lo United. Per non rischiare di perderlo a parametro zero – e ben conoscendo l’abilità di Mino Raiola, il suo agente, nel “favorire” partenze a contratto terminato per i suoi assistiti – il club inglese starebbe maturando una decisione clamorosa. Che avrebbe i suoi effetti anche sul Milan di Paolo Maldini.

Lo United pronto a dare l’assalto a Kessié per rimpiazzare Pogba

Kessie Milan recupero conferenza Pioli
Frank Kessie © Getty images

Secondo quanto riportato da ‘donBalon.com’, i Red Devils avrebbero già pensato al sostituto del centrocampista francese: si tratta di Franck Kessié, altro profilo col contratto in scadenza e finora restio a prolungare il suo accordo con i rossoneri.

LEGGI ANCHE >>> Kessie in anticipo: lo scambio per convincere il Milan

La società britannica sarebbe pronta a mettere sul piatto 25 milioni per strappare l’ivoriano al Milan già dal prossimo gennaio. L’offerta, se il muro contro muro tra Maldini e l’entourage del calciatore dovesse proseguire, potrebbe essere presa in considerazione. Per evitare di perdere in pochi mesi il terzo big a parametro zero…