Calciomercato Inter, il colpo è da scudetto: quanti rimpianti per la big

L’Inter si riprende la vetta della Serie A, trascinata da Dzeko e Calhanoglu. Il turco è il grande rimpianto del Milan. Ecco i suoi numeri in stagione
Prosegue il sedicesimo turno di Serie A. Nella giornata di sabato c’è stata una rivoluzione nelle prime posizioni di classifica: il Milan ha battuto la Salernitana ed è volato al secondo posto a 37 punti; l’Inter ha espugnato l’Olimpico di Roma e si è portato in vetta a 38; l’Atalanta ha vinto a Napoli ed è salita a 34 punti, lasciando i partenopei al terzo posto (36).
Inzaghi Calhanoglu
Simone Inzaghi © LaPresse

L’Inter ha surclassato la Roma dell’ex Mourinho, salutato dai tifosi con uno striscione e tanti applausi, dominando per tutta la partita. Dopo i primi 45 minuti i nerazzurri avevano già la partita in ‘ghiacchio’ grazie alle reti di Calhanoglu, Dzeko e Dumfries. Ad impressionare è stata anche la manovra dei Campioni d’Italia, merito delle geometrie di gioco costruite da Simone Inzaghi. Uno dei migliori in campo è stato Calhanoglu, autore del primo gol (direttamente da calcio d’angolo) e dell’assist al bacio per il raddoppio dell’ex Dzeko.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu © LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Pirlo torna in panchina: subito scippo alla Juventus

Inter, Calhanoglu è da scudetto: quanti rimpianti per il Milan

Il Calhanoglu visto ieri all’Olimpico è stato sensazionale. Non a caso, il ‘Corriere dello Sport’ lo ha definito ‘grandioso’, sottolineando la sua importanza per il gioco di Simone Inzaghi. Da quando è arrivato nell’altra sponda di Milano, il trequartista turco ha collezionato 17 presenze, 5 reti e 5 assist.
LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juve, Conte e il Barça fanno affari | Allegri beffato

La rete nel derby e le ultime prestazioni di Calhanoglu, staranno probabilmente facendo crescere i rimpianti in casa Milan: dal mancato rinnovo contrattuale alla ‘concessione’ ad una rivale di una pedina chiave per lo scudetto, l’operazione al momento sta giovando all’Inter.