La corsa al dopo Allegri perde un concorrente: se ne va al PSG

Nel toto post Allegri, un profilo prestigioso, già nel cassetto dei sogni della dirigenza bianconera, si sta autoeliminando

Nonostante un’altra campagna acquisti di spessore, con la perla della riconferma – seppur a cifre assurde – di Kylian Mbappé, il PSG continua a non decollare. In campionato, obiettivo minimo, nel quale il club conta di chiudere la contesa con diverse giornate di anticipo, sono arrivati due scialbi pareggi nelle prime 10 giornate di campionato.

Christophe Galtier allenatore
Christophe Galtier © LaPresse

In Champions, a differenza di altre big, i francesi non hanno ‘ammazzato’ il girone, condividendo il primato con l’ottimo Benfica e rischiando, tuttora, di perdere il primo posto del raggruppamento. Nasser Al-Khelaifi, il capo supremo del club, non è soddisfatto della resa del tecnico Christophe Galtier. E starebbe meditando una clamorosa mossa che avrebbe i suoi effetti anche nei programmi della Juventus.

Post Allegri, la corsa perde un concorrente prestigioso

Massimiliano Allegri pensieroso
Massimiliano Allegri © LaPresse

Secondo quanto riferito dal portale ‘mediafootmarseille.fr’, il club parigino avrebbe in mente di sostituire l’attuale allenatore marsigliese addirittura con Zinedine Zidane. Con un assalto che dovrebbe portare Zizou alla corte della società capitolina già a gennaio. Il sogno, mai nascosto, di Zidane, era ed è quello di allenare la Francia. Ma, a forza di lusinghe, il club transalpino potrebbe far breccia.

In verità il sito di matrice marsigliese sostiene che Zizou non abbia molta fiducia nelle capacità di gestione del club da parte dell’imprenditore qatariota. Che, tra l’altro, non riscontra più i medesimi consensi di qualche tempo fa da parte del Qatar Investment Authority, il fondo – di cuI Al-Khelaifi è presidente – che detiene la proprietà del PSG.

Zinedine Zidane allenatore
Zinedine Zidane © LaPresse

Abituato alla gestione di Florentino Perez, col quale i rapporti sono stati idilliaci salvo nell’ultimo periodo al Real, Zidane nicchia sulla possibilità di essere guidato dal nativo di Doha nello sviluppo tecnico del club. Quel che è certo è che il sogno nel cassetto della Juve per il post Massimiliano Allegri– il grande ritorno, in veste di tecnico, di Zidane – si scontra ancora una volta con la temibile concorrenza parigina. Che farà di tutto per convincere l’ex Pallone d’Oro ad accasarsi a Parigi.