Occasione Milinkovic | Il piano di Juventus, Inter e Milan

Si addensano delle nubi sul futuro biancoceleste di Sergej Milinkovic-Savic: Juventus, Inter e Milan restano alla finestra sognando il colpo da novanta

Ci sono dei giocatori sui quali la società di appartenenza ha posto un veto talmente invalicabile – ovvero una valutazione di mercato monstre – che ormai nessuno si avvicina quasi più. Già, quasi. Perchè le cose possono cambiare, le esigenze economiche mutare, e soprattutto può stravolgersi il rapporto di un campione col suo nuovo tecnico. Il caso di Sergej Milinkovic-Savic può rientrare in quest’ultima categoria. Con le relative conseguenze che porta con sè.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Inzaghi vuole il suo pupillo: scambio in Serie A

Sergej Milinkovic Savic esultanza
Sergej Milinkovic Savic © LaPresse

Il serbo sta disputando la solita buona stagione con la maglia della Lazio. Magari non eccezionale come in altre annate, ma comunque di livello. Il problema, come emerso da rumors riferiti negli ultimi giorni, sarebbe la mancanza di feeling con Maurizio Sarri. Il vulcanico tecnico toscano non avrebbe gradito alcuni comportamenti del Sergente, giudicati arroganti. La fuga dalla cena di Natale insieme ad altri sei compagni e qualche insofferenza di  troppo mostrata a Formello starebbero a certificare tutto questo.

Il possibile affare Milinkovic per le big d’Italia

Claudio Lotito al telefono
Claudio Lotito © LaPresse

Lungi dall’essere sul mercato, e soprattutto lontano dall’aver manifestato – almeno per ora – con decisione la volontà di cambiare aria, il futuro del serbo non è tuttavia certo come poteva essere fino a qualche mese fa. La stagione finora anonima dei biancoceleseti potrebbe essere la scintilla alla base di una sua richiesta di cambiare aria. Tra i club che non hanno mai cancellato il suo nome dal taccuino di mercato, spiccano le ‘solite’ note: Juventus, Inter e Milan.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, colpo di scena a gennaio: scambio col PSG

I bianconeri inseguono il Sergente dalla notte dei tempi. Il prezzo proibitivo – si parla di 90 milioni – fissato da Lotito parrebbe ora essere sceso a 75. Comunque tanti, troppi per poter pensare ad un’operazione solo cash. La Juve avrebbe però dalla sua la possibilità di inserire diverse contropartite tecniche gustose per l’idea di calcio di Sarri (Bernardeschi e Rugani su tutti).

LEGGI ANCHE >>> Inter, Inzaghi vince e manda la ‘stoccata’: “Comodo darci favoriti”

Per quello che riguarda l’Inter, il fattore Inzaghi potrebbe essere decisivo: il serbo si è consacrato agli ordini del tecnico piacentino e, al pari di Luis Alberto, farebbe forse carte false per tornare ad essere allenato dal suo mentore. Le ambizioni di successo, poi, non mancherebbero considerando che i nerazzurri si stanno confermando ad altissimi livelli. Per finire, il Milan: altro club che da tempo sogna di arrivare a Milinkovic. In questo caso la questione del costo del cartellino si fa vieppiù limitante per le speranze rossonere. Maldini e soci possono perà contare, al pari della Juve, su una serie di contropartite in grado – forse – di far vacillare il patron Lotito.

A.C.